Italy two, Germany one

Italy two, Germany one.

Do visibilità a un bel post di Mia de Schur che racchiude le sue riflessioni sulla partita…. Io posso dire che ieri sera ho vissuto tante emozioni.

Dalla chiacchierata con Abhijat, il proprietario del kebab sotto casa mia, l’unico pronto a mettere le mani sul fuoco da giorni sulla vittoria azzurra… Lo ammetto pubblicamente: lui capisce molto più di calcio di quanto io possa comprendere del suo cricket.

All’invasione dell’oratorio, stavolta con il permesso del parroco che è stato coinvolto anche lui nel tifo indiavolato.

E la festa dopo la partita: a Piazza Vittorio eravamo romani, indiani, cinesi… Tutti a brindare e ballare sotto il tricolore.

No, non siamo i soliti pagliacci di italiani, pronti a esaltarsi per cose inutili: è l’orgoglio di un popolo, umiliato e spernacchiato da settimane da chi nella realtà dei fatti in economia è meno virtuoso di noi che ha ritrovato il suo momento di orgoglio e di riscatto.

Perché nella vita contano anche i simboli…

Annunci

2 thoughts on “Italy two, Germany one

  1. Pingback: Italy two, Germany one | miadeschur

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...