Auguri di buon 2013

Lithica

Tutti gli uomini sognano. Non però allo stesso modo. Quelli che sognano di notte nei polverosi recessi della mente si svegliano al mattino per scoprire che il sogno è vano. Ma quelli che sognano di giorno sono uomini pericolosi, giacché ad essi è dato vivere i sogni ad occhi aperti e far sì che essi si avverino

Così diceva Lawrence d’Arabia… Ebbene, il mio augurio per questo 2013 è che tutti voi possiate vivere i vostri sogni ad occhi aperte e renderli reali.

Perché il sognatore è colui che è veramente libero e nessuno potrà mai domarlo…

 

 

Interviste di Quaz Art

Obiettivo di Quaz Art è dare voce a ciò che è nuovo e diverso nel mondo dell’Arte.

Ciò che sfugge al banale, ciò che è eretico e che può e deve far irritare e riflettere.

E tutto in presa diretta, perchè le storie sono più importanti delle chiacchiere.

Per questo abbiamo incominciato ad intervistare artisti e scrittori, non chiedendogli soltanto della loro ricerca o delle loro opere, ma anche come si pongono dinanzi alla vita e alla morte…

Perchè interrogarci su questo è ciò che ci rende uomini…

Una delle prime interviste, fu quella a Davide Pizzigoni, l’autore della serie Custodi

Tra arte e cucina

Approfittando della pausa di digestione, due utili segnalazioni: la prima è del blog di cucina del mio amico Riccardo, fratello di forchetta, e di sua sorella Ada.

Date retta a loro consigli: la loro esperienza nella buona cucina non è solo teorica 😀

La seconda è di un blog che spiega l’Arte ai Truzzi... Mi sembra di essere tornato ai tempi del liceo, con il mio prof che si disperava nello spiegarci le differenze tra Leonardo e Michelangelo

Boilerplate

Tra i buoni propositi del 2013 vi è quello di finire i racconti “americani” di Andrea e Beppe, che costituiscono uno dei seguiti de Il Canto Oscuro.

Uno di questi racconti è ambientato in una New York un particolare, dove alle macchine di Babbage si affiancano migliaia di robot a vapore, figli del genio di Tesla.

Ora, potete immaginare come, scoprendo Boilerplate, mi siano luccicati gli occhi…

Anche perchè, visto il mio amore per Sergio Leone e Quentin Tarantino, spedirò i miei eroi nel selvaggio West… E sarà un’ avventura molto alla Django, in cui avranno a che fare con il giudice Holden, con David Wark Griffith, Nuvola Rossa e forse Pancho Villa

Fonti de Il Canto Oscuro

Come molti avranno intuito, dietro a Il Canto Oscuro c’è stato un ampio lavoro di ricerca, per rappresentare le atmosfere della Roma Pontificia, con tutte le sue stranezze e contraddizioni.

Il tentativo di ricreare con la scrittura un mondo dettagliato che ha generato qualche polemica.

Molti lettori lo hanno apprezzato, altri l’hanno trovato stucchevole e saccente, però… Alla fine quello che conta e che io mi sono divertito nel fare ricerche e nel raccontarne l’esito

Una delle mie fonti, è stata Archivio Roma, blog che consiglio a tutti, per comprendere meglio cosa fosse la Roma di un paio di secoli fa