Dinastia Giulio Claudia

A prima vista, le vicende della dinastia Giulio Claudia possono apparire come un disordinato alternarsi di congiure, epurazioni e faide tra diversi rami della famiglia.

Eppure è possibile dare una lettura diversa a quelle complesse vicende: una guerra civile, basata sulla contrapposizione tra due diverse visioni del potere, che da evento pubblico, si trasforma in privato.

Tutto nasce dalla presa d’atto del fallimento dell’assetto istituzionale della Repubblica e della necessità di superarlo.

Vi sono due alternative contrapposte: quella di Cesare, ispirata al modello ellenistico, con il princeps che saltando la mediazione delle élite si rivolge direttamente al popolo, come mediatore con il divino e garante dell’ordine cosmico e quella di Pompeo, in cui il potere del princeps è basato sul consenso delle élites, cooptate in un ruolo minoritario nella gestione del potere.

Superata la crisi dei tirannicidi Ottaviano incarnarà l’eredità di Pompeo, mentre Marco Antonio quella di Cesare.

E nonostante la prevalenza del primo, nella Dinastia Giulio Claudia le due visioni si alterneranno, confrontandosi con asprezza e con conclusioni drammatiche.

Da una parte avremo i “pompeiani” Tiberio e Claudio, dall’altra i “cesariani” Caligola e Nerone, che pazzi non erano, ma che hanno semplicemente applicato con coerenza le idee del divo Giulio.

Annunci

One thought on “Dinastia Giulio Claudia

  1. Pingback: Eliogabalo | ilcantooscuro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...