L’uomo che volle farsi re

Confesso di non riuscire ad arrabbiarmi con il buon Oscar Giannino. Perché in campagna elettorale di balle ben più gravi delle sue  e meno innocue per per le tasche degli italiani ne ho sentite parecchie; l’ultima quella di Bersani l’inutile che si è scordato di spiegare come nelle consulenze che vuole tagliare ci siano anche quelle della RUPA: ergo o non c’è copertura per l’abolizione dei ticket o le ASL non avranno più telefono e servizi informatici… Ma questi son dettagli insignificanti per l’uomo che ha salvato l’Italia facendo aprire i barbieri di lunedì e dichiarando guerra ai taxisti…

Tornando a Oscar, la sua storia mi fa più ridere che altro… Perchè fa tanto commedia dell’Arte, con il personaggio vanitoso, che mente per il gusto di farlo, capace di mettere nel sacco tanti soloni… Senza Zingales, la sua commedia sarebbe durata ad oltranza, per la pigrizia di tanti inutili giornalisti che prendevano le sue parole come oro colato

Insomma, Giannino è l’italiano medio: anzi, lo trascende pure… Oscar, anche da autodidatta, ne sa sempre più di tanti laureati veri… E cosa rarissima in Italia, in cui non ti stacchi dalla poltrona neppure con la pistola alle tempie, si è dimesso.

Provo affetto per lui, perché è lo specchio di ciò che siamo… E prima poi, ci scriverò qualche racconto, su un dandy come lui, simile all’uomo che volle farsi re.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...