Viaggiare in treno

Viaggiando in treno, si scoprono le cose più strane. Ad esempio come una giovane e sexy attrice italiana, oltre ad essere molto simpatica, abbia una notevole competenza sull’arte contemporanea, tale da far impallidire tanti curatori.

O che un presentatore televisivo, che credevi avere la puzza sotto al naso, invece sia una persona di incredibile umanità e gentilezza.

O che il grande manager di una banca italiana, famigerato per la sua tirchieria, sia un grande amante dello steampunk, capace di discutere per tutto il viaggio del mio romanzo

Oppure quello che è successo ieri sera…. Mentre discutevo con un senatore del PD, sarà pure una degnissima persona, ma il fatto che chiami sguatteri o inservienti i lavoratori di Trenitalia o che consideri gli artisti parassiti ed evasori fiscali, non gli ha fatto certo guadagnare la mia simpatia e mi ha fatto capire molte cose sul perchè Bersani ha perso le elezioni, è arrivata la notizia della fumata bianca.

Nel vagone, si scatenano le voci più assurde: chi parla di Scola, chi dell’americano.

Una ragazza argentina se ne esce con un

“Secondo me, è Bergoglio ”

La guardiamo tutti e in coro

“E questo chi è ?”

“L’arcivescovo di Buenos Aires, gesuita”

Il senatore del PD sghignazza senza ritegno

“E quando mai lo farebbero ! E poi che nome prenderebbe, Ignazio ?”

Anche io scuoto la testa

“C’è un proverbio romano che dice

Er papa nero non po’ diventà bianco”

“vedrete, vedrete”

Così, tanto per tenere in piedi la conversazione, le chiedo che tipo sia

“Un gesuita, nemico del peccato, ma accomodante con i peccatori. Molto umile e vicino ai poveri. Discusso per i giorni della dittatura.

Come Pio XII, non l’ha condannata direttamente, ma in compenso ha salvato la vita a diverse persone.

Molto deriva anche… Come la chiamate voi ? Macchina del fango ?”

“Perchè ?”

“Ha avuto molte discussione con la Casa Rosada e questa per rappresaglia ha tentato di screditarlo. E’ tifoso del San Lorenzo de Almagro e grande lettore di fumetti”

“E’ peronista ?” chiede il senatore del PD, accennando una smorfia di disgusto

“Chi non lo è, in Argentina ?” risponde la ragazza.

Arriviamo a Termine. Il senatore si dirige verso i taxi. Io faccio due passi verso casa.

Appena arrivo, sento un

Nuntio vobis gaudium magnum: Habemus Papam! Eminentissimum ac reverendissimum dominum, dominum Georgium Marium, sanctae Romanae Ecclesiae cardinalem Bergogli

E la mia bocca si apre in un O di stupore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...