Impressioni II (moto browniano)

browning

 

E’ gennaio il mese più duro e crudele
che scorre lento dimenticandosi
il profumo dei fiori e i bei colori
E le nebbie indolenti racchiudono
misteri dolori e solitudini
che ogni stagione il cuore sedimenta.

Ci inganna il sabbah delle lente ore
con il sole fallace che violenta
la terra dipinta da sonno e notte

E naufrago affogo tra vecchi libri
in cui ancora sognavo di capire
il mondo il nulla e il suo cupo mistero

Lo sguardo affoga tra le derivate
e gli integrali, cercando gli schemi
e orme di vecchi e triti esperimenti

Rifletto su cilindri ed ingranaggi
ogni cosa mi appare un meccanismo
nemico di libertà e dell’arbitrio

così mi trovo incerta particella
vagare tra caotici gorghi e flussi
dell’incerto e vago moto browniano
che illusi chiamiamo società e vita

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...