Impressioni III (La legge di Stevino)

stevino

 

Mi ricordo la legge di Stevino
che qualcosa tratta su fluidi e forze
pressioni stanche ed incerti equilibri

Basta un’equazione, simboli e sguardi
per calcolare e dare senso al tutto

La vita è più complessa fugge incerta
a ogni proporzione in un caos ignoto

Così illude lo sguardo nello specchio
e la sibilla, con lusinghe e sogni
che nel grigiore sfumano lontani

Non ci rimane che l’arido inverno
che opprime e decompone il cuore stanco
nell’inutile attesa dell’estate

Eppure ogni anno rinascono i fiori

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...