Desolation Road

zona 42

 

Una delle cose che mi lasciò più perplesso, ai tempi del mio esordio, è stata la scelta della copertina de Il Canto Oscuro: la povera Elena Cermaria, che all’epoca evitò di strozzarmi, e per questo le sono sempre grato, presentò tre diversi bozzetti, prima di ottenere l’approvazione dell’editore.

Con il senno di poi, devo dare ragione alla Kipple: la copertina è il biglietto da visita del romanzo, ciò che colpisce l’occhio e che stimola la fantasia e la curiosità del lettore: se fa schifo, chi vorrebbe comprare il libro si volta da un’altra parte.

Tale discorso mi è tornato in mente in occasione della notizia che la nuova casa editrice di Fantascienza Zona 42 (a cui auguro lunga vita e prosperità) esordirà con Desolation Road, il primo romanzo di Ian McDonald (1988).

Il che è una gran cosa: ciò che non mi convince è la copertina che trovo anonima: se non conoscessi il contesto, avrei pensato a tutt’altro tipo di romanzo, qualche grigia storia da bassa padana.

Detto questo, non fatevi ingannare dall’apparenza: Desolation Road merita di essere letto e guai se ve lo fate sfuggire !

Annunci

One thought on “Desolation Road

  1. Pingback: Stato dell’arte…. | ilcantooscuro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...