Danze di Piazza Vittorio

Da qualche tempo, ho cominciato a frequentare le Danze di Piazza Vittorio, un gruppo di amici che si diverte a suonare e ballare assieme brani della tradizione italiana ed europea, con l’obiettivo di far conoscere e vivere la bellezza e la dignità delle culture di regioni e popoli lontani, uno spazio condiviso all’insegna del linguaggio universale della musica e della danza.

Da quando li bazzico, oltre a conoscere persone straordinarie, passare serate divertenti e scoprire strani balli e ancora più eccentrici strumenti musicali, ogni tanto tento persino di accennare qualche passo, ho avuto anche l’occasione di impegnarmi in piccole iniziative per valorizzare l’Esquilino, rione in cui il mondo folle e creativo di Blade Runner da narrazione visiva si traduce in realtà concreta.

Iniziative come le Sonate, in cui ogni due martedì ci si incontra per riempire di Musica, balli e risate i giardini di Piazza Vittorio.

Ieri sera, dopo un paio d’anni di iniziative, si sono presentati gli ispettori della Siae, in risposta di un esposto presentato la mattina. Ovviamente, rendendosi conto del tipo di evento, equivalente a un flash mob, e del fatto che i brani suonati non potevano essere coperti da diritto d’autore, appartenendo alla musica tradizionale, dopo qualche consiglio se ne sono andati.

Rimane l’amaro in bocca per la questione dell’esposto: non ho idea di chi possa essere stato, però, come per la vicenda della The Room Gallery, comincio a sospettare come all’Esquilino sia nato un “business del degrado”, capace di sfruttare per suoi scopi, economici o politici o di chissà quale altro genere, i problemi del rione, tarpando le ali a chiunque invece voglia valorizzarne l’enorme ricchezza e sfruttarne le potenzialità.

L’importante è non arrendersi, stringere i denti, lottare a favore di iniziative come la gestione partecipata di Piazza Vittorio, ritrovando la cultura come un elemento trasversale che feconda tutto l’agire dell’uomo e anticorpo contro l’egoismo che dissolve ogni senso civico.

Annunci

One thought on “Danze di Piazza Vittorio

  1. Pingback: La guerra delle immagini | ilcantooscuro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...