Appunti per una fantascienza coatta

Spesso, parlando con vari appassionati, sento lamentele di ogni tipo sullo stato attuale della fantascienza: la sentono sempre più astratta e distante, incapace di accendere entusiasmi e sogni.

Per gioco, ho buttato giù qualche riga su come, dal mio punto di vista, ridonarle cuore e sangue. Così, per gioco, sono nati questi appunti per una fantascienza coatta, perchè sono troppo pigro per scrivere un manifesto…

1) La Fantascienza non è avanguardia, ma letteratura popolare: il nostro obiettivo è divertire il lettore, non cambiare il mondo. Per cui, niente seghe mentali, contorcimenti stilistici, riflessioni sulla vita e l’universo. Se vuole questo, sbadigliasse su un saggio filosofico.

2) Per divertire il lettore, bisogna recuperare lo spirito pulp delle origini, rivisto con ironica nostalgia: stupire il lettore, creando mondi non realistici, ma coerenti. Evitare trame troppo complicate, basare la storia su idee forti e semplici che abbiano attinenza con i problemi di ogni giorno, creare personaggi che non siano vuote macchiette, ma vivano nelle pagine con le loro contraddizioni

3) La violenza, il sesso, il sangue non devono essere censurati, ma esaltati nel loro valore catartico, rappresentati in maniera tanto esagerata da rasentare la parodia, per mostrare l’aspetto grottesco e abnorme del mondo che ci circonda. Ciò avviene recuperando la potenza delle parole, evitando qualsiasi castazione politicamente corretta.

4) Non avere paura di essere sarcastici: perchè la fantascienza è sovversione di un ordine costituito, folle e innaturale; solo con la risata folle si svela il vuoto che nasconde.

5) Radicarsi nel territori, rappresentandone i tic linguistici, le superstizioni, gli orrori. Il mondo alieno, lo sprawl, non devono essere totem astratti, ma frammenti concreti del caos in cui si affoga ogni giorno

Annunci

2 thoughts on “Appunti per una fantascienza coatta

  1. Pingback: Dibattito sul coattismo in fantascienza | ilcantooscuro

  2. Pingback: La mia scrittura coatta | ilcantooscuro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...