Sturmtruppen

sturm

In queste settimane, con sommo piacere, sto rileggendomi le Sturmtruppen di Bonvi… E ogni volta, è una nuova scoperta; perché con l’età e l’esperienza tanti particolari che sfuggivano allo sguardo acquistano la loro importanza e la risata diventa più fragorosa e consapevole.

Si apprezzano le tante citazioni storiche e letterarie, Bonvi era uomo di grande cultura, si capisce meglio l’universalità delle sue storie, che in fondo utilizzano l’esercito tedesco per raccontare la follia di qualsiasi società burocratizzata e folle, che si dimentica di porre l’Uomo al centro di tutto.

E soprattutto l’umorismo feroce e politicamente scorretto, che oggi avrebbe fatto mettere alla gogna il buon Bonvi.

Questo mi fa più paura della società contemporanea: se si è perso il gusto per lo sberleffo e la beffa, se non si può deridere un moralista, se si equipara uno scherzo geniale a un attacco terroristico, beh c’è qualcosa che non va….

Perché, come diceva bene mio nonno, non c’è peggiore nemico della libertà di chi non sa ridere di se stesso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...