Orrifici Misteri

Orrorifici

Tornando a parlare di Fantascienza, tema a cui, in teoria, dovrebbe essere dedicato questo blog, sono alquanto scettico sul fatto che quest’anno riesca a pubblicare un nuovo romanzo: la stesura di Come un tuono d’Estate, il progetto a cui sto lavorando, ambientato in un Esquilino ucronico, con un’Italia degli anni Venti diversa da quella che conosciamo, mi sta prendendo più tempo del previsto, sia per l’accumularsi di idee, sarà la quarta o quinta volta che modifico la trama, sia per gli impegni di lavoro… La sera arrivo talmente distrutto e fuso, da non riuscire a mettere due righe in fila.

Però, in compenso, è forse l’anno dei racconti: assieme a Preneste, pubblicato in Operazione Europa, a proposito, in occasione della nuova edizione del Fantafestival, l’antologia sarà presentata il 14 luglio presso il cinema Savoy, a Roma, in Via Bergamo, 25, dalle parti di Piazza Fiume, ne è uscito un altro per Orrifici Misteri, uno speciale di Edizioni Scudo.

Speciale, a cui partecipo con Hafgufa, un racconto dedicato ai soliti Beppe e Andrea, stavolta sulla via del ritorno nella loro amata Roma: anche stavolta, si ritrovato ad avere a che fare con gli innominabili orrori del solitario di Providence… E come sempre, se la caveranno a modo loro…

Annunci