Parlando di Mostrati

Dal 1 al 30 settembre 2016 la prestigiosa sede di Palazzo Trigona di Noto ospita  “Mostratì”, la mostra d’arte contemporanea, anche se forse è limitativo definirla così, curata da Marla Lombardo e a cui partecipano Garjan Atwood, Turi Calafato, Andrea Chisesi, Monia Merlo, Giuseppe Piccione, Corrado Roccaro.

Citando la presentazione

Mostratì presenta una serie di opere ispirate al concetto di “Ritratto”, in cui il comune denominatore attinge dall’immaginario collettivo per farsi portatore di segni, codici e valori.

I lavori proposti per Mostratì sono tutti inediti e manifestano chiaramente l’intenzione degli artisti di confrontarsi col proprio vissuto, in un dialogo fatto di rimandi continui alla propria dimensione artistica, secondo un proprio linguaggio estetico-espressivo e contaminazioni socio-culturali.

In questo ampio e vario contesto espositivo, in cui la fotografia torna protagonista, con tre fotografi di PhotoVogue, la mostra sarà arricchita da workshop, incontri ed eventi collaterali.

I giorni 8 e 9 settembre con “Fashion Icon”, Workshop di Fashion & Beauty Photography di Marcello Scrofani e Slowmotion Travels in collaborazione con il designer e retoucher Marco Pasqua.

Giorno 15 settembre per il ciclo “Incontri a Palazzo” si terrà l’incontro letterario con lo scrittore e giornalista Francesco A. Russo ed il fotografo siciliano noto a livello internazionale Aldo Palazzolo.

Giorno 20 settembre per il ciclo “Incontri a Palazzo” si terrà l’incontro letterario con la fotografa siracusana Maria Pia Ballarino ed il docente enogastronomico e chef Giovanni Fichera.

Giorno 22 settembre per il ciclo “Incontri a Palazzo” si terrà l’incontro-dibattito dal titolo: “CUMO: Opportunità per il Territorio”.

Infine, venerdì 30 settembre, il giorno del finissage della mostra, avrà luogo la sfilata del fashion designer palermitano Sergio Daricello, entrato ormai di diritto con il suo proprio Brand nel gotha della moda internazionale. Nel suo curriculum si annoverano collaborazioni e nomi come Dolce&Gabbana, Etro, Versace, Giuliano Fujiwara e la regina del pop Madonna.

Mostrati, come accennavo nel video, è l’epitome della mostra postmoderna: per la contaminazione tra linguaggi e media, per come fa dialogare Antico e Contemporaneo e per il tema affrontato, quello del ritratto.

Tema antichissimo, visto che è legato all’ambizione innata nell’Uomo di lasciare traccia di sé, nonostante l’oblio provocato dal Tempo, e contemporaneo, visto che i nuovi media, compresi i video, hanno riportato all’attenzione della riflessione estetica e filosofica il filo conduttore che ne lega le varie espressioni nei secoli, da  Thutmose a Lucian Freud.

La dialettica, a volte drammatica e contraddittoria, tra ciò che siamo e ciò che vorremmo essere,  tra come vorremmo apparire e come siamo percepiti.

Per cui, correte di corsa a Noto…

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...