La seconda edizione di Penny Steampunk

penny

Uno dei grandi meriti del buon Roberto Cera, oltre a organizzare Vaporosamente, senza mettere troppo a rischio la sua sanità mentale, è di curare assieme a Peregrino Tuc, l’Aggiustalibri, l’antologia Penny Steampunk, ispirata ai penny dreadful vittoriani, giunta alla seconda edizione.

Antologia a cui partecipano i pezzi grossi della narrativa steampunk in Italia, come ad esempio Alessandro Forlani, Davide Tarò, Alain Voudì, Augusto Chiarle, Emanuela Valentini, Paolo Di Orazio, Luca Tarenzi, Pozzo – Martini, Corella – Soprani, Daniele Cutali, Augusto Charlie e udite udite, il grande Bruce Sterling, uno dei papà del cyberpunk (per dirla alla Beppe e quanno me ricapita più de finì in un libro co’ lui ?)

E soprattutto i proventi del libro saranno destinati in beneficenza, per il Progetto A.P.P.A, finalizzato all’apertura di laboratori galenici nei paesi in via di sviluppo. Due ottimi motivi per fare carte false per partecipare.

E come sempre, l’ho fatto raccontando le storie di Andrea e Beppe: essendo convinto del loro valore come maschere universali, capaci di funzionare anche in contesti diversi dalla Roma papalina, stavolta li ho spediti nell’isola di Kos e soprattutto ho ambientato il racconto nel 1917, dieci anni dopo Il Canto Oscuro, in un’Europa sconvolta da una guerra mondiale ucronica.

L’ho fatto perchè mi divertiva, come Dumas in Vent’anni dopo, rappresentare i miei personaggi invecchiati, stanchi e pieni di disincanto, costretti a fare gli equilibristi tra i bizzarri progetti del Principe Padre e gli orrori della Guerra, che travolge ogni cosa.

Per cui, chi avrà la sfortuna di leggere il racconto Talos, si troverà davanti un Beppe e Andrea meno estrosi e barocchi, con alcuni lati del loro carattere levigati e altri difetti accentuati… Insomma, spero vi divertirete..

Advertisements

3 thoughts on “La seconda edizione di Penny Steampunk

  1. Pingback: Andrea Conti a Palermo Parte I | ilcantooscuro

  2. Pingback: Si torna a scrivere | ilcantooscuro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...