Bilancio di CarnevalEsquilino 2017

L’anno scorso, detta fra noi, l’organizzazione del CarnevalEsquilino fu, nel tentativo di coinvolgere più soggetti possibili, una pipinara, molto simile alle assemblea d’istituto durante un’autogestione.

E come tutte le assemblee che si rispettino, vi era il bastian contrario a prescindere, quello convinto che “er giardino de Piazza Vittorio è mio e me lo gestisco io“, il paranoico che ogni due per tre sosteneva “E’ tutto ‘n complotto dell’Enpam, che schiavizza li bambini in Congo, pe’ falli lavora 20 ore ar giorno ne le minere der tofu“, il visionario che sosteneva di voler realizzare un Carnevale “ecologicamente sostenibile, bioenergetico e anticapitalista” che alla domanda mia “Sì, ma in concreto ?“, si allontanava fischiettando con aria indifferente, per poi accusarmi di essere schiavo dello stato borghese…

Quest’anno, per evitare di impazzire di nuovo in tale gorgo, ho deciso di applicare il principio del pochi, ma buoni… E devo dire che oltre a preservare la mia salute mentale, i risultati si sono visti…. Per festeggiare questo, un piccolo diario di viaggio del CarnevalEsquilino 2017

Giovedì Grasso

Il giorno della prolunga, dal nome del portafortuna che Le Danze di Piazza Vittorio mi costringono a portare dietro… Cominciamo con l’apertura delle danze

Ufficialmente, il video è rovesciato, per simboleggiare la storica frase di Bachtin

Il carnevale, in opposizione alla festa ufficiale, era il trionfo di una sorta di liberazione temporanea dalla verità dominante e dal regime esistente, l’abolizione provvisoria di tutti i rapporti gerarchici, dei privilegi, delle regole e dei tabù. Era l’autentica festa del tempo, del divenire, degli avvicendamenti e del rinnovamento. Si opponeva a ogni perpetuazione, a ogni carattere definitivo e a ogni fine. Volgeva il suo sguardo all’avvenire incompiuto

In verità, mi si era impallato il cellulare…

 

Nello spettacolo, ovviamente, essendo Popolare con stile, non solo si ballava, ma si cantava pure…

 

E proprio per questo, Permettemi un omaggio a Filippo e a Claudia,grandi ballerini, e al buon Giacomo Jones, che oltre ad essere la vittima preferita dei mie esperimenti culinari, è una dei chitarristi che veramente hanno la febbre della Musica, che brucia e riempie ogni attimo della vita

 

E a mia moglie, visto che la serenata è dedicata a me…

 

Venerdì Grasso, a tutto Jazz

Permettetemi un ringraziamento che allo Studio Medina, che con dedizione e impegno, punta sull’Arte come strumento per riqualificare il Rione… E a differenza di tanti ciarlatani che bazzicano Piazza Vittorio, lo fa senza tirarsela, con fatti concreti e non vuote chiacchiere

 

A proposito, l’idiota che chiacchiere e copre la voce sono io

Sabato Grasso

Giornata in cui sicuramente i bambini si sono divertiti, nonostante il tentativo di boicottaggio da parte di Giove Pluvio..

sabato_grasso

Domenica Grassa

Giornata in cui ci siamo riposati, ma in cui l’Esquilino non dorme mai, grazie al Carnevale Armonico

 

E al Mercato allo Slow Food

domenica_3

E da abitante del rione, non posso che essere felice per qualsiasi iniziativa che lo renda più vivibile

Martedì Grasso

Con il gran finale, grazie al Coro di Piazza Vittorio, presso Fassi, uno dei cuori pulsanti dell’Esquilino

 

 

 

 

E per finire questa sbrodolata, i ringraziamenti a chi ha supportato e supportato in questa avventura e agli abitanti dell’Esquilino che si sono divertiti con noi in questi giorni !

Annunci

3 thoughts on “Bilancio di CarnevalEsquilino 2017

  1. Pingback: Esquilinocom ? | ilcantooscuro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...