Street Art alla scuola Guattari

Salacone

Conoscevo poco Simonetta Salacone e su tante cose la pensavamo in maniera diversa; ma due grandi cose le invidiavo: la forza di credere nell’Utopia e la volontà di realizzarla nel Concreto, in una scuola in cui nessuno fosse stato escluso e in cui tutti avrebbero avuto la possibilità di valorizzare le proprie doti.

Una scuola capace di insegnare non solo l’eresia e il dover essere visionari, ma soprattutto l’impegno concreto. E data la qualità dei suoi studenti, ognuno dei quali, nel suo piccolo, lotta, per citare Calvino, per

cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio

Dinanzi alla tragedia di questi giorni, Simonetta non sarebbe stata solo costernata, come è facile farlo, sui social media, o avrebbe cercato di elucubrare sulle cause prime dei problemi, ma si sarebbe rimboccata le maniche, per cercare di trovare una soluzione concreta al disagio e alla marginalità.

Per ricordare Simonetta e fare in modo che la sua lezione continui a essere vitale e a portare frutti, sui muri della sua scuola Guattari, è stato realizzato un murale, grazie al progetto URBAN AREA – A Scena Aperta 2017, del a.DNA collective, ispirato al cortometraggio d’animazione “Sikame” prodotto e diretto dallo studio “El Buen Arbol” di Granada (Spagna) fondato da El Niño De Las Pinturas e Lucas Carrillo.

In tale progetto, Mirko Pierri, direttore artistico di a.DNA, per l’occasione propone a El Niño De Las Pinturas, famoso in tutto il mondo per i suoi graffiti, di intraprendere un viaggio nelle periferie della Capitale, portando Sikame, la bambina protagonista del cortometraggio, in cinque quartieri dove incontrerà cinque autori romani che le racconteranno le borgate nelle quali si fermerà. Ogni incontro si tradurrà in un murale dipinto da El Niño De Las Pinturas, a testimoniare il passaggio di Sikame: una bambina dall’anima d’oro che scoprirà ed illuminerà le storie e l’essenza delle periferie romane.

Nel caso di Villa De Sanctis, il cantore di questo spazio urbano sarà Militant A degli Assalti Frontali, con una poesia dedicata a Simonetta…

Ora, per raccogliere i fondi per finanziare questa opera, venerdì 12 Maggio 2017, dalle ore 20, si terrà presso il Fusolab di via della Bella Villa 94 la cena di sottoscrizione un Murales per la scuola (15 euro adulti, gratis bimbi)

P.S. Tra le tanti eventi della serata, oltre a qualche boiata detta dal sottoscritto sulla Street Art, potrebbe esserci la sorpresa del duo Giacomo Jones ed Emanuela Cinà

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...