Gli eroi dimenticati dell’Esquilino

 

Sabato Martelli Castaldi e Roberto Lordi, due nomi che a molti dicono poco, ma che meriterebbero di essere impressi nella memoria dell’Esquilino.

Entrambi erano pionieri dell’Aviazione Militare in Italia: Sabato nel 1933, a soli 36 anni di età, venne nominato generale di brigata e ritenuto probabile successore di Italo Balbo a ministro dell’Aeronautica.

Roberto partecipò anche ad alcuni spettacolari e pionieristici eventi aeronautici (organizzazione del primo lancio collettivo di paracadutisti nel 1927, partecipazione al raid Roma-Torino-Londra nel 1928, prima trasvolata al mondo del Tibesti, la più elevata catena montuosa del deserto del Sahara) e nel 1933 fu inviato in Cina, per assistere Chiang Kai-shek nella creazione delle forze aeree cinesi.

Tutti e due però denunciarono le ruberie e le truffe dei gerarchi fascisti e per questo, furono cacciati dal loro ruolo, con la scusa che fossero pazzi.

Ritornati alla vita civile, trovarono lavoro presso il polverificio della Ditta Stacchini, a via Merulana. Dopo l’8 settembre 1943 entrarono nel Fronte militare clandestino, il movimento della Resistenza formato da ex ufficiali e soldati e capitanato dal colonnello Giuseppe Cordero Lanza di Montezemolo, combatterono a Porta San Paolo, distribuì armi ed esplosivi ai vari gruppi partigiani, organizzò bande armate, eseguirono e trasmisero i rilievi di zone e installazioni militari, prepararono un campo di fortuna per aerei nei pressi dell’Alessandrino

Il 17 gennaio 1944 si presentarono assieme a Via Tasso, per scagionare il proprietario del polverificio Stacchini accusato dai tedeschi di aver fiancheggiato i partigiani; così furono arrestati e sottoposti per più di un mese a torture di ogni tipo.

Così le racconta Sabato Martelli Castaldi, nei biglietti consegnati di nascosto alla moglie..

La mia camera è di m. 130 per 2,60. Siamo in due, non vi è altra luce che quella riflessa da una lampadina elettrica del corridoio antistante, accesa tutto il giorno. Il fisico comincia ad andare veramente giù e questa settimana di denutrizione ha dato il colpo di grazia. Il trattamento fattomi non è stato davvero da «gentleman». Definito, «delinquente » sono stato minacciato di fucilazione e percosso, come del resto è abitudine di questa casa: botte a volontà.

4 marzo 1944

I giorni passano, e, oggi 47° credevo proprio che fosse quello buono, e invece ancora non ci siamo. . Per conto mio non ci faccio caso e sono molto tranquillo e sereno, tengo su gli umori di 35 ospiti di solo quattro camere con barzellette e pernacchioni (scusa la parola ma è quella che è) e buon umore. Unisco una piantina di qui per ogni evenienza e perché, a mezzo del latore, quest’altra settimana me la rimandi completata

Penso la sera in cui mi dettero 24 nerbate sotto la pianta dei piedi nonché varie scudisciate i n parti . molli, e cazzotti, di vario genere. Io non ho dato loro la soddisfazione di un lamento, solo alla, 24 erbata risposi con un pernacchione che fece restare i tre manigoldi come, tre, autentici fessi. (Quel pernacchione della 24, frustata fu un poema! Via Tasso ne tremò ed al fustigatore cadde di mano il nerbo. Che risate! Mi costò tuttavia una scarica ritardata di cazzotti). Quello che qui più pesa è la mancanza di aria, Io mangio molto poco altri menti, farei male e perderei la lucidità di mente e di spirito che invece qui occorre avere in ogni istante.

Il 24 Marzo furono entrambi fucilati alle Fosse Ardeatine… E meriterebbero entrambi una lapide a Via Merulana, per ricordare la loro vita e il loro sacrificio

Annunci

One thought on “Gli eroi dimenticati dell’Esquilino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...