Anniversari

Prizzon

Giorno strano, questo, dedicato al ricordo dei propri morti. Giorno pieno di sentimenti contrastanti: dolore, malinconia e tante domande, su cosa farebbero se fossero qui…

Mia nonna, dinanzi al mio quotidiano nell’Esquilino, alzerebbe le spalle. Di fatto, il suo rione è poco diverso dal mio: meno multietnico, ma altrettanto incasinato. Come il sottoscritto, andava a fare spesa al mercato, si godeva il gelato di Fassi e il caffè di Ciamei.

Si lamentava della sporcizia, della delinquenza, dei marciapiedi ridotti male: insomma, i problemi a Piazza Vittorio non si risolvono mai, ma si sedimentano, trasformandosi in compagni di viaggio. L’unica differenza forse, era nella mancanza di Facebook, ma le chiacchiere delle comari erano degne sostitute.

Massimo poi… Avrebbe sorriso con amarezza, pensando al nostro presente. Spesso, leggendo le notizie e i commenti sui social media, mi tornano in mente le battute con cui mi sferzava. Il tempo li ha reso aforismi, taglienti come il bianco e nero delle sue foto.

“L’idiozia non è una soluzione”

mi ripeteva, quando, lamentandomi di tutto e tutti, paventavo soluzioni semplicistiche. Tante volte, in questi giorni, sto dando ragione al suo

“Non ti fidare di chi dice non combatto battaglie, perché lo fa, senza il coraggio di metterci la faccia”

Oppure quando citava Mario Quintana, quando mi invitava a non arrendermi mai

Il segreto è non correre dietro alle farfalle. È curare il giardino perché loro vengano da te.

E più passa il tempo, più gli do ragione, sul fatto che il mondo si comincia a cambiare dalle piccole cose…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...