Si alza in mezzo al mare colore di viola la terra di Creta bella e fertile

105c

In questi giorni parecchi amici mi stanno segnalando la notizia che due professori di Cuneo avrebbero tradotto la Lineare A, dimostrando come questa trascrivi una forma di greco arcaico: non avendo letto il loro saggio o articoli accademici che descrivano le loro assunzioni, i metodi usati e i risultati, professo un cauto scetticismo.

L’unica cosa che mi sento di dire, che questa ipotesi non è nuova: il primo a parlarne fu il linguista Vladimir Ivanov Georgiev, nel 1957, pubblicò la sua opera Le déchiffrement des inscriptions crétoises en linéaire A (La decifrazione delle iscrizioni cretesi in Lineare A), in cui affermava che la Lineare A conteneva elementi linguistici greci.

Tesi all’epoca assai contestata, che però, come un fiume carsico, ogni tanto, specie in ambito russo, in cui spesso si tende ad associare la Lineare A con una versione arcaica del dialetto dorico con le seguenti argomentazioni:

  1. La presenza in epoca storica di un dialetto dorico, parlato nella parte nordoccidentale di Creta, area di massima presenza di tale scrittura
  2. La presenza di numerosi doricismi nelle tavolette in Lineare B di Cnosso
  3. A valle delle scoperte archeologiche degli ultimi anni, da cui sembra potrebbe dedursi come l’intervallo di coesistenza delle Lineari A e B sia assai più ampio di quanto ipotizzato tradizionalmente, appare probabile l’esistenza di scribi capaci di padroneggiare entrambe le scritture, cosa assai più semplice, se entrambe facessero riferimento a due varianti di greco arcaico
  4. La somiglianza genetica tra greci continentali e cretesi
  5. I valori dell’entropia di Shannon calcolata sul corpus delle iscrizioni, consistente con una lingua indoeuropea
  6. L’analisi delle frequenze sillabiche è consistente con quello di una lingua indoeuropea e simile a quello del dialetto dorico
  7. Alcuni traduzione proposte potrebbero avere senso.

Ora, se tale tesi fosse dimostrata, io sarei l’uomo più felice del mondo, perché permetterebbe di risolvere in maniera semplice ed elegante uno spropositi di problemi legati al mondo miceneo minoico… Il problema è che tutti questi argomenti non sono robusti alle critiche

  1. Premesso che le recenti scoperte hanno reso più uniforme in tutta Creta la distribuzione delle iscrizioni, nulla vieta che, come a Cipro, all’inizio dell’età del ferro vi siano state migrazioni dalla Grecia, seguite da fenomeni di acculturazione
  2. Trascurando il fatto che i doricismi di Cnosso, a differenza di quelli tebani o peloponnesiaci, molto, molto più tardi, potrebbero essere dei semplici arcaismi, nulla vieta che rispecchino la provenienza continentale degli scribi, piuttosto che la lingua parlata in loco
  3. Premesso che il dibattito sulla datazione delle iscrizioni più recenti in lineare A è apertissimo, nel caso specifico potrebbe essere valido l’argomento della stanza cinese di Searle. Uno scriba miceneo si sarebbe potuto limitare a riprodurre una formula standard, in una lingua differente, senza capirne le parole
  4. Tale somiglianza deriva della comune discendenza dai primi agricoltori anatolici, che è indipendente da un’eventuale comunanza linguistica
  5. Data la natura frammentaria dei testi e gli errori di trascrizione, il margine di errore nei calcoli citati è tale da inficiare le deduzioni, sia in ambito dell’entropia, sia della frequenza sillabica
  6. Per capire il problema, cito come esempio il termine Kuro. Nell’ermeneutica tradizionale, il suo significato è considerato come “totale” o “somma” e ha senso, visto che appare alla fine di conti matematici. Nell’interpretazione dorica, il significato proposto ” giovane uomo” ha poco senso in quel contesto… In generale, quindi, siamo ben lontani da una traduzione efficace e incontestabile per tutte le iscrizioni

Per di più, la questione è complicata anche dalla presenza del geroglifico cretese, che potrebbe anche essere associato a una lingua diversa da quella della Lineare A o magari a una sua variante parecchio differenziata: l’ipotesi del plurilinguismo, tra l’altro spiegherebbe il perché per un certo periodo di tempo a Creta siano state utilizzate due scritture distinte per scopi simili, che in alcun casi (a Mallia e forse a Cnosso) siano stati trovate addirittura nello stesso archivio.

E che a Creta si parlassero lingue diverse, era così noto al mondo miceneo da diventare un topos dell’epica… Il buon Omero infatti così canta

Si alza in mezzo al mare colore di viola la terra di Creta bella e fertile, circondata dai flutti: ha uomini infiniti e novanta città, ognuna parla una lingua diversa; ci sono gli Achei, i magnanimi Eteocretesi, i Cidoni, i Dori divisi in tre tribù, i divini Pelasgi; qui si innalza Cnosso, la grande città, dove Minosse, che parlava con il sommo Zeus, fu re per nove anni

Che Strabone così commenta

«Di questi popoli Staphylos dice che i Dori abitavano ad oriente, i Cidoni ad occidente e gli Eteocretesi, a cui appartiene la piccola città di Praisos ov’è il tempio di Zeus Ditteo, a mezzogiorno; e gli altri popoli, più forti, abitavano le pianure. È probabile che Eteocretesi e Cidoni fossero autoctoni, stranieri gli altri…»

Basandosi su questa testimonianza si è pensato che gli Eteocretesi parlassero una lingua derivata da quella della Lineare A, ipotesi rimessa in discussione negli anni Ottanta: Duhoux, confrontando i due idiomi sul piano morfologico e fonetico, ha escluso ogni parentela. Alcuni studiosi hanno ipotizzato una sua origine semitica, il che, oltre a escludere una parentela con le lingue precedenti, fa pensare come, nei travagliati anni al termine dell’età del Bronzo, vi possa essere stata una migrazione di una popolazione dalla Siria all’isola greca

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...