Un sabato d’ottobre

Causa tendinite provocata dalle buche dei marciapiedi dell’Esquilino, a qualcuno al Campidoglio saranno fischiate le orecchie, con tutti gli insulti che ho tirato loro in questi giorni, questo sabato la mia mobilità è alquanto ridotta, per cui mi tocca rimanere a poltrire a casa. Ed è un vero peccato ! Perché oggi di cose da fare ne avrei avute parecchie: ad esempio, la presentazione del fumetto Blacksteam di Valentina Di Stefano e Pierpaolo Pasquini da Jaku Toys a Garbatella. Blacksteam, per chi non lo conoscesse, è un fumetto steampunk ambientato a Roma nel 1886. con protagonista Artemisia Severini (Missy) scienziata libertina che studia fenomeni meta psichici.

esquisito-banner

Oppure senza andare così lontano, sarei potuto andare a Palazzo Merulana, per fare una capitina alla terza edizione di Esquisito l’evento dedicato ai sapori dell’Esquilino, con una degustazione guidata in un percorso enogastronomico, con tappail Palazzo del Freddo di Giovanni Fassi, Radici – Pizzicheria Salentina, il Caffè Ciamei, l’ Antico Forno Roscioli, il Gatsby Café e la Norcineria e Gastronomia Cecchini.

ottobrata

E subito dopo partecipare all’Ottobrata romana dell’Onlus Diritti al Cuore, una cena di raccolta fondi per la missione sanitaria che svolgeranno a fine ottobre, .allietata da balli popolari laziali e canti a cura del gruppo Le danze di Piazza Vittorio e dalle lettura di poesie in romanesco.

Invece, mi tocca rimanere a casuccia: già è stata una faticata immane spingermi a Piazza Vittorio, dove ho avuto l’occasione di ammirare qualche lavoro di poster art. Benché ne sia innamorato, non ho l’abitudine, a differenza di altre associazioni che bazzicano l’Esquilino, di farmi bello con il lavoro e l’impegno altrui; per cui, tengo a sottolinearlo, sono iniziative spontanee e ammirevoli di artisti romani, con cui Le danze di Piazza Vittorio non c’entrano nulla.

Però, una cosa mi piacerebbe ricordarla: quando cominciammo a lavorare con i murales, il grande oppositore del progetto su parecchi gruppi social dell’Esquilino, ci accusò, con toni apocalittici di aprire Piazza Vittorio al degrado. Ho l’impressione, però, che l’aver trasformato il rione un laboratorio di street art, ha aperto la strada invece all’arte e alla bellezza.

Annunci

One thought on “Un sabato d’ottobre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...