Ferro Sette

Perchè faccio pubblicità a Ferro Sette ?

Il primo motivo è alquanto banale: è un bel romanzo che merita di essere letto. Il secondo è che Francesco Troccoli è una persona squisita e preferisco che venda lui, piuttosto che uno dei tanti figli di buona donna che ho incontrato nel mondo dell’editoria e della scrittura… Tipo gente che ha sfruttato tante idee per un suo libro, titolo compreso, e neppure si è degnata di citarmi in un ringraziamento.

Ultimo motivo, è molto Alessio pro domo sua. Ferro Sette è la grande occasione della Fantascienza Italiana. Ci lamentiamo sempre del fatto che siamo chiusi in un ghetto, che i grandi editori non ci si filano. Come è avvenuto per la fantasy, gli scrittori di fantascienza hanno bisogno del caso editoriale, per smuovere le acque, acquisire credibilità e convincere ad investire su noi.

Ogni copia in più venduta da Francesco, è una maggiore possibilità che abbiamo per uscire dalla nostra riserva indiana 😀

Presentazione Ferro Sette

Questa sera, alle 18.30 o pressappoco, siamo a Roma e il traffico è quello che è, presso Caffè letterario in Via Ostiense 95, zona metro Piramide ci sarà la presentazione di Ferro Sette, di Francesco Troccoli, edito dall’Armando Curcio Editore.

Oltre a Francesco, e gli tocca, parleranno

Francesco Grasso, scrittore, due volte vincitore del Premio Urania
Alberto Panicucci dell’associazione RiLL
Francesca Costantino (Armando Curcio Editore)

L’occasione per fare il punto sulla fantascienza italiana, ingiustamente negletta, e per riflettere su un romanzo che, tra le sue tematiche, tratta anche della difesa dei diritti del lavoratori, nella nostra Italia messi in discussione da un governo non legittimato democraticamente e che sacrifica il benessere dei propri cittadini a favore degli interessi delle grandi banche