Francesca Gerlanda di Francia

Francesca Gerlanda di Francia è una delle esponenti del Loverismo, il movimento artistico romano che contesta la mercificazione dell’arte, proponendo un approccio basato sulla condivisione e sul dono.

Movimento costituito da artisti con storie e stili diffenti, ma accomunati dalla consapevolezza della dimensione tragica del vivere.

Ognuno di loro si interroga sul dolore di vivere e lo trascendono, con l’Arte e con l’Amore, consapevoli che come diceva De Crescenzo

Siamo angeli con un’ala soltanto e possiamo volare solo restando abbracciati

Francesca, in particolare, esplora la tragedia del nostro quotidiano con la consapevolezza degli incubi e delle angosce che ci accompagnano dall’infanzia: nelle fiabe non ci sono soltanto principi azzurri, ma anche orchi e streghe cattive.

E con queste dobbiamo lottare ogni giorni, per non esserne schiacciati e non diventare come loro.

Francesca parteciperà al 32.Fantafestival di Roma,19, nel Centro culturale Elsa Morante, piazza Elsa Morante, in cui artisti contemporanei rileggono l’immaginario recuperando all’arte quella dimensione visionaria e di fuga dalla realtà o sublimazione della stessa che le è propria.

E la perdita di questa dimensione immaginifica, la resa banale, incapace di parlare al cuore.

Dimensione immaginifica che è una delle tante cose che il loverismo cerca di riproporre, mostrando l’universo in una manciata di polvere