Il Sole Forse

il sole

Daniela Basti
Presenta
“Il Sole Forse”
I Sogni e i malesseri e i progetti dei detenuti attraverso una voce poetica
Casa Editrice Lietocolle ed 2013
A cura di Olga Garofalo

7 febbraio 2014
Ore 18:00
Presso associazione “Antico Lavatoio Contumaciale”
Piazza Perin del Vaga 4- 00196 Roma
Relazioni: Mirella LoIacono e Fortuna della Porta
Partecipa il Tenore: Pino Ingrosso
Con
Canti dal carcere

Daniela Basti, infatti, laureata in Lettere Moderne e in Psicologia, ha insegnato per più di un decennio presso la Casa di Reclusione romana di Rebibbia, dove ha realizzato diverse proposte educative e culturali (tra cui quella che si è concretizzata nella pubblicazione del libro Ricette d’evasione), e continua a rapportarsi tuttora all’ambiente carcerario operando nel Centro Clinico di Regina Coeli e presso Rebibbia con progetti a carattere psicologico e con una costante attività di volontariato.
Buffet
Info e contatti:
email: tomasobinga@fastwebnet.it
http://www.lavatoiocontumaciale.it

tel: 0636301333 cell:3343708222

Presentazione Olonomico

Venerdì 11 gennaio, alle 19.00, sarò presso la libreria caffè letterario Mangiaparole sita in via Manlio Capitolino 7/9, Roma, per presentare il mio romanzo Olonomico . Sarà l’occasione per sviscerare il romanzo nelle sue caratteristiche e finalità, un discorso a braccio che toccherà più tematiche, dal Connettivismo all’esoterismo, dall’Impero Connettivo al futuro che si lega col passato, alla realtà che non esiste.

Ci vediamo lì?

“Nel cosiddetto Impero Connettivo, l’imperatore Totka_II e il suo alto funzionario Sillax continuano a progettare espansioni territoriali e temporali. Le loro nuove mire si concentrano su un territorio dove i giovani Lycia e Storm interagiscono caoticamente con uno strano personaggio che si nasconde dietro movimenti apparentemente incomprensibili.

L’Impero, governato da una stirpe di alieni semieterni, causa prima dell’umanità e poi della postumanità, è davvero così florido? Che cosa accadrà, quando i percorsi di tutti i personaggi del romanzo s’incontreranno, e utilizzeranno tutti i continuum con cui verranno in comunicazione? Una splendida metropoli, asettica e algida li attende…”

Che dire di più ? Guai a chi non viene ! Perchè Sandro, oltre a a essere una persona squisita, è uno dei pochi che ha il coraggio di fare avanguardia in Italia, nel senso più ampio e nobile del termine.

Non un gruppuscolo esoterico impegnato nella contemplazione del proprio ombelico, ma il tentativo di ridefinire il concetto di Uomo e di Società, parlando a tutti.

Con la sua scrittura barocca e immaginifica, Sandro scuoia ciò che chiamiano Reale, mostrandone il caos che nasconde, in cui come naufraghi cerchiamo di non affogare, preferendo l’Illusione alla consapevolezza.

Per cui, se non venite, oltre a non avere la possibilità di scoprire uno splendido romanzo, perderete l’occasione di vedere il Mondo sotto altri occhi.

Sempre per le presentazioni

Sempre nell’ambito delle presentazioni del libro, due piccolo novità. Noi Roma, una delle principali testate on line dell’Urbe, dedica un articolo sulla serata al Mitreo Arte Contemporanea, organizzata da Kyrham e Julius Kaiser, in cui si è parlato de Il Canto Oscuro.

Inoltre la Kipple, la casa editrice che ha creduto in me, in nel suo blog, da evidenzia ai prossimi eventi all’Hula Hoop e all’Art Festival di Cerreto Laziale

E’ tempo di presentazioni

Con la pubblicazione del cartaceo, è ora di darsi un poco da fare con le presentazioni. Incrociando le dita, nella speranza di non fare figure meschine, dato che non so da che parte cominciare, dopo la splendida serata a Corviale:

1) Il 30 Maggio, alle ore 21.00, sarò all’Hula Hoop, in via De Magistris 91/93Nell’occasione le opere dei Loveristi renderanno preziose le mie chiacchiere

2) Il 9 Giugno, sarò a Cerreto Laziale, per l’Art Festival, in compagnia di grandi artisti….

Poi chi vivrà, vedrà….