Ottavo Consiglio

ferruccio

 

Sempre per tornare ai consigli di Palaniuk, sempre scopiazzato da Delmiglio Editore

Numero Otto: Se avete bisogno di maggiore libertà nel muovervi nella storia, di revisione in revisione cambiate i nomi dei personaggi. I personaggi non sono veri, e non sono voi. Cambiandone arbitrariamente i nomi, prenderete la distanza necessaria per poter veramente torturare un personaggio. O peggio, eliminate un personaggio, se è quello che la storia richiede.

La mia piccola esperienza personale. Il cambiare i nomi dei miei personaggi, in fase di editing, mi è capitato spesso, ma non credo per torturarli metaforicamente, anche se alcuni di loro lo meriterebbero.

E che credo di essere come uno di quei filosofi medievali, seguaci del

Nomina sunt consequentia rerum

I nomi dei mie personaggi dipendono dalle manie e dalle azioni che costituiscono la trama; se questa è un organismo vivente, in continuo divenire, così lo è anche la loro identità, sintetizzata nel nome.

Sull’eliminare un personaggio, non mi è mai capitato… Anzi, e forse è un difetto della mia scritturo, al limite tendo a moltiplicarli, per rendere al meglio la complessità della Vita

Un pensiero su “Ottavo Consiglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...